IIS BRESSANONE

ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI

Particolarmente curato è l’insegnamento delle lingue straniere che prevede:

  • soggiorni di studio in area tedescofona (classe II), francofona (classe III) e anglofona (classe IV);
  • corsi di preparazione per il conseguimento dei diplomi di lingua inglese PET (Preliminary English Test – livello B1) e FCE (First Certificate in English
  • livello B2 e C1);
  • acquisizione dei diplomi d’inglese rilasciati dalla University of Cambridge – ESOL Examinations; le certificazioni hanno validità a livello europeo e vengono riconosciute come crediti formativi sia nella scuola superiore che nelle università;

  • corsi di preparazione per il conseguimento del diploma di lingua francese DELF Scolaire B1 e B2; in collaborazione con l’Institut Culturel Français di Milano, esame per il conseguimento del “Diplôme d’études de langue française 1 e 2.; Il possesso di tale diploma ha valore legale ed è riconosciuto ai fini del proseguimento degli studi e dell’inserimento nel mondo del lavoro. In particolare, può essere presentato come credito scolastico nel corso degli studi, come attestato di conoscenza linguistica a corredo di una domanda d’assunzione, per l’accesso a una Facoltà di un’Università francese, come certificato sostitutivo di un esame di lingua presso un’Università

  • corsi di preparazione per la certificazione di lingua spagnola DELE A2/B1 e B2/C1 i cui esami gli studenti delle classi IV e V potranno sostenere presso il CLM BELL di Trento


TRAGUARDI ATTESI IN USCITA

Al termine del triennio lo studente:

  • ha acquisito la padronanza di quattro lingue, oltre l’italiano, in termini di produzione, comprensione e comunicazione;
  • sa individuare le interazioni tra le diverse forme di sapere e compiere inferenze;
  • ha sviluppato le competenze per comprendere criticamente l’identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse;
  • ha consapevolezza di essere cittadino europeo.

INSEGNAMENTI E QUADRO ORARIO

ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI

L’Istituto presta particolare attenzione e cura all’educazione scientifica e ambientale degli studenti. In aggiunta all’insegnamento curricolare, sono organizzati incontri con esperti, visite guidate, soggiorni studio e attività varie, allo scopo di stimolare la curiosità e l’interesse dei ragazzi nei confronti delle scienze e di ampliarne le conoscenze.

È continuamente curato l’aggiornamento e il potenziamento dei laboratori scientifici, per permettere agli studenti di affiancare all’apprendimento teorico l’esecuzione di esperienze, attraverso le quali verificare o ricavare le leggi oggetto di studio.

È prevista la partecipazione alle Olimpiadi di Italiano, delle Scienze, della Filosofia, della Matematica, ai Giochi della chimica e alla English Competition proposta annualmente dalla WFO “Durst” di Bressanone. Vengono inoltre organizzati soggiorni linguistici in area tedescofona (classe II) e anglofona (classe IV) e un soggiorno-studio di carattere scientifico–artistico per la classe terza.


TRAGUARDI ATTESI IN USCITA

Al termine del liceo scientifico lo studente:

  • ha acquisito padronanza della propria lingua in termini di produzione, comprensione e comunicazione;
  • sa individuare le interazioni tra le diverse forme di sapere e compiere inferenze;
  • ha sviluppato le abilità essenziali necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica;
  • sa individuare le interazioni tra le varie forme di sapere;
  • ha acquisito la padronanza di base dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie della matematica e della fisica;
  • ha consapevolezza di essere cittadino

INSEGNAMENTI E QUADRO ORARIO

 

“LICEO SCIENTIFICO CON CURVATURA BIOMEDICA”
Percorso di orientamento-potenziamento

a partire dalla classe terza liceo scientifico


Il nostro liceo è l’unico liceo scientifico della provincia di Bolzano a sperimentare dall’anno scolastico 2020-21, il percorso di potenziamento e orientamento “Biologia con curvatura biomedica” riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione.

Sono 163 i licei classici e scientifici d’Italia che attuano il percorso didattico, unico in Italia nella struttura e nei contenuti, istituzionalizzato grazie alla sottoscrizione di un protocollo tra il Direttore Generale degli Ordinamenti scolastici e il Presidente della Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici, dei Chirurghi e degli Odontoiatri.

Lo scopo è quello di favorire l’accesso dei nostri studenti alle facoltà sanitarie misurando le proprie attitudini in un percorso di centocinquanta ore di formazione laboratoriale ed esperienze sul campo.

Il percorso nazionale riproduce il modello ideato e sperimentato presso la scuola capofila di rete, il liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria, ha una struttura flessibile e si articola in periodi di formazione in aula e in periodi di apprendimento mediante didattica laboratoriale sotto forma di impresa formativa simulata. Le lezioni possono essere svolte anche a distanza.

La sperimentazione è indirizzata agli studenti a partire dalla classe terza, ha una durata triennale (per un totale di 150 ore), con un monte ore annuale di 50 ore extracurricolari: 20 ore tenute dai docenti di scienze, 20 ore dai medici specialisti indicati dall’Ordine dei Medici, 10 ore “sul campo”, presso strutture sanitarie, ospedali, laboratori di analisi individuati dall’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Bolzano; l’accertamento delle competenze acquisite avverrà in itinere in laboratorio attraverso la simulazione di “casi”.

Con cadenza bimestrale, a conclusione di ogni nucleo tematico di apprendimento, è prevista la somministrazione di un test.

È stata inoltre predisposta dalla scuola capofila la piattaforma web (www.miurbiomedicalproject.net ), per la condivisione, con i licei aderenti alla rete, del modello organizzativo e dei contenuti didattici del percorso.

Leggi anche……

 


La documentazione

PECULIARITÀ DELL’INDIRIZZO SERALE

L’Indirizzo serale permette di conciliare lo studio con gli impegni lavorativi mediante un orario delle lezioni ridotto, un percorso formativo flessibile, la figura del docente “tutor” che aiuta e assiste i singoli studenti, l’introduzione di innovazioni metodologiche.

Seguendo l’orientamento delle altre scuole della provincia si attivano, ad anni alterni, una classe unica terza/quarta e una classe quinta dell’ITE – indirizzo “Amministrazione, finanza e marketing”.

Per l’ammissione al primo dei due anni di corso i candidati dovranno sostenere, entro il primo periodo dell’anno scolastico, un colloquio d’idoneità sulle discipline del primo biennio di studi, con ampio riconoscimento dei crediti posseduti. A tal fine saranno attivati appositi corsi di riallineamento e di preparazione al colloquio di idoneità.

Le unità di apprendimento rappresentano il necessario riferimento per il riconoscimento dei crediti e sono organizzate in modo da consentire la personalizzazione del percorso del singolo studente. Sulla base delle competenze formali, informali e non formali possedute, vengono riconosciuti crediti ai corsisti che hanno alle spalle percorsi scolastici ed esperienze lavorative in ambiti affini.

Il percorso didattico è articolato in tra le 24 e le 26 unità orarie settimanali, di 45 minuti, distribuite su 5 giorni in presenza e a completamento attività di studio e rielaborazione di materiali in modalità asincrona. Le lezioni vengono effettuate dal Lunedì al Venerdì, indicativamente dalle 18:05 alle 22:30.

 


TRAGUARDI ATTESI IN USCITA

Al termine dell’Istituto tecnico serale lo studente:

  • ha consolidato la propria formazione linguistica;
  • ha acquisito competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali;
  • ha acquisito competenze riguardanti la normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi di organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo aziendali;
  • ha conoscenza degli strumenti di marketing, dei prodotti assicurativo-finanziari e dell’economia sociale;
  • ha acquisito la capacità di integrare le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche;
  • opera nel sistema informativo dell’azienda e sa contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa inserita nel contesto internazionale;
  • ha consapevolezza di essere cittadino europeo

INSEGNAMENTI E QUADRO ORARIO

Istituto tecnico economico indirizzo “Amministrazione Finanza e Marketing”

L’Istituto tecnico economico è  un istituto d’istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale, che conferisce con l’esame di stato, il diploma di Perito in amministrazione, finanza e marketing.

L’ITE si propone di far acquisire agli studenti saperi e competenze necessari per un rapido inserimento nel mondo del lavoro e per l’accesso all’università e all’istruzione e formazione tecnica superiore.


ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI

L’indirizzo si caratterizza per le attività di impresa simulata e per la preparazione curricolare alla patente europea di Informatica. Si offre agli studenti la possibilità di svolgere:

  • attività di potenziamento linguistico in Tedesco L2 e in Inglese, attraverso l’insegnamento veicolare di Diritto e di Informatica;
  • corsi di preparazione alle certificazioni linguistiche; olimpiadi di Italiano, della Matematica;
  • soggiorni linguistici in area tedescofona (classe seconda);
  • soggiorno linguistico in area anglofona (classe quarta);
  • incontri con esperti, visite guidate, allo scopo di stimolare la curiosità e l’interesse dei ragazzi nei confronti delle attività economiche e di
  • diverse attività di educazione finanziaria in collaborazione con UnibZ, IBL di Milano e FedUF, con possibilità di visitare la Banca di Italia a Roma o la BCE a Francoforte al termine del percorso;
  • la classe terza partecipa al progetto organizzato dal NOI Techpark sullo sviluppo delle attività imprenditoriali;
  • la classe quarta prende parte all’attività della Simulimpresa promossa dalla provincia e coordinata dalla Raika. Il progetto prevede l’applicazione diretta di quello che si impara a livello teorico durante il percorso formativo giuridico- economico della classe quinta. I ragazzi potranno simulare, insieme alle altre scuole aderenti, tutte le attività collegate all’amministrazione aziendale.

Infine, è costante la collaborazione tra ITE e istituzioni del territorio come IRE, Camera di Commercio e UnibZ.


TRAGUARDI ATTESI IN USCITA

Al termine dell’Istituto tecnico lo studente:

  • ha consolidato la propria formazione linguistica;
  • ha acquisito competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali;
  • ha acquisito competenze riguardanti la normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi di organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo aziendali;
  • ha conoscenza degli strumenti di marketing, dei prodotti assicurativo- finanziari e dell’economia sociale;
  • ha acquisito la capacità di integrare le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche;
  • opera nel sistema informativo dell’azienda e sa contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa inserita nel contesto internazionale;

La consapevolezza di essere cittadino europeo.


INSEGNAMENTI E QUADRI ORARIO

I Licei sono Istituti di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale. Terminano con un esame di stato che conferisce il diploma relativo. 

Dopo il diploma la prosecuzione degli studi può avvenire in ambito universitario, in corsi di specializzazione annuali o biennali. Chi programma l’inserimento nel mondo del lavoro può effettuarlo nel settore dei servizi.

L’istituto offre due indirizzi di studio, quello scientifico e quello linguistico.

Da quest’anno è stato attivato il percorso di orientamento-potenziamento “Biologia con curvatura biomedica” a partire dalla classe terza liceo scientifico. 


 

Un po’ di storia …

 

 

La data di nascita del Liceo brissinese in lingua italiana è facilmente identificabile. Oltre all’ampia documentazione d’archivio, il primo preside, il trentino Rodolfo Lackner, ce ne ha infatti lasciata precisa testimonianza nell’annuario della scuola relativo al biennio 1929-1931. Nel novembre del 1925, in attuazione del Regio decreto n.1638 del 4 settembre 1925, si completava con quello di Bressanone il trittico liceale altoatesino che comprendeva anche i licei di Bolzano e Merano. 

Continua a leggere